Webinar – “Il sistema teatrale italiano” – a cura di M. Gallina

“Il sistema teatrale italiano: passato, presente (e futuro)”.

Il primo incontro sarà dedicato alla descrizione del sistema teatrale italiano, in particolare seguendo i criteri con i quali il Ministero della Cultura (ex Mibact) finanzia lo spettacolo dal vivo. Ci si soffermerà sui notevoli cambiamenti provocati al nostro settore attraverso il Decreto Ministeriale dell’1 luglio 2014, che ha sancito la nascita dei Teatri Nazionali e dei Tric, Teatri di Rilevante Interesse Culturale. Ma si prenderanno in esame anche altre forme di sovvenzione dello spettacolo dal vivo, come le residenze, i festival, i circuiti e le reti regionali. La panoramica sul sistema teatrale italiano terminerà con un’analisi di ciò che, dopo la pandemia, il Governo sembra prospettare per il nostro settore, in termini di riforme del welfare e della produzione e distribuzione.

Il secondo incontro verterà sulle proposte che RAC ha ipotizzato per modificare il sistema, su quali cambiamenti potrebbero essere vitali per intraprendere o continuare la professione de_regista. Si analizzerà la particolare condizione de_ regista all’interno del sistema teatrale, mettendone in luce le debolezze e le possibili potenzialità.

In ogni incontro sarà possibile prenotarsi per porre domande o proporre spunti utili al dibattito.  

MIMMA GALLINA

Mimma Gallina (all’anagrafe Nazarena Maria Gallina). Laureata in Lettere all’Università di Torino con Gianrenzo Morteo (1987) e diplomata alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano (1973), l’attuale Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, ha iniziato l’attività di organizzatore teatrale con il “Gruppo della Rocca”. Ha lavorato come organizzatrice e consulente di teatri, festival, compagnie, istituzioni e amministrazioni pubbliche e come amministratore unico di una società di servizi per lo spettacolo. E’ stata fra l’altro direttore artistico e organizzativo del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia di Trieste, consulente del Teatro Metastasio diPrato e del Teatro Stabile della Sardegna di Cagliari. E’ stata co-direttore artistico e direttore organizzativo per dieci anni (1991/2001), di Mittelfest, il festival internazionale di Cividale del Friuli. Fra i festival con cui ha collaborato: Asti Teatro, Pergine Spettacolo Aperto, Castel dei Mondi MESSarajevo, ha inoltre curato per il Centro Culturale Santa Chiara di Trentola manifestazione internazionale Al limite al confine. Ha collaborato con la Fondazione Cariplo di Milano al progetto ETRE (Esperienze Teatrali di Residenza). L’impegno professionale come organizzatore teatrale è sempre stato accompagnato da quello pubblicistico e per numerose riviste di settore (Sipario, Teatro Festival, Teatro delle Diversità e Hystrio), oltre che per www.ateatro.it per cui organizza, assieme a Oliviero Ponte di Pino, Le buone pratiche del teatro, un incontro indipendente che è stato definito dalla stampa gli stati generali del teatro italiano. È Vice Presidente dell’Associazione Culturale Ateatro, per cui ha coordinato l’indagine “L’impatto del Decreto 1 luglio 2014 sull’area della stabilità” (gennaio/giugno 2016). E’ docente di Organizzazione teatrale alla Scuola Paolo Grassi e ha insegnato fra l’altro alle Università di Roma La Sapienza, Venezia Ca’Foscari, Progeas dell’Università di Firenze/sede di Prato, al Master in Teatro Sociale e di Comunità dell’Università di Torino.

Tra le sue pubblicazioni: Organizzare teatro: produzione, distribuzione, gestione nel sistema italia- no (che ha raggiunto 11.000 copie vendute); Il teatro possibile e Organizzare teatro a livello internazionale (tutte per Franco Angeli) e Teatro di stato teatro di impresa, Rosemberg e Sellier 1990. Con Oliviero Ponte di Pino, sempre per Franco Angeli ha pubblicato Le Buone Pratiche del Teatro (2014), Oltre Il Decreto (2016), Reinventare i luoghi della cultura contemporanea (2017), Attore, ma di lavoro cosa fai? (2018).  

Per visionare il link del Webinar ISCRIVITI A R.AC. !